20 maggio 2010 - Ferrara, Cronaca

Il Pullman Azzurro della Polizia al Giro d'Italia

Al via la campagna di sicurezza stradale che affianca la competizione ciclistica

Sabato 22 maggio, il capoluogo estense sarà interessato dalla partenza della 14° tappa della competizione internazionale. La Polizia Stradale, da sempre impegnata nel garantire la sicurezza del Giro d’Italia, svolgerà anche in questa edizione il servizio di scorta all’intera competizione. Un servizio di scorta interpretato sempre con discrezione per lasciare le luci della ribalta ai ciclisti, ma di altissima professionalità per garantire la sicurezza di tutti, anche nelle condizioni più difficili. Impegno assicurato da un dispositivo di 4 funzionari e 45 poliziotti, di cui 26 motociclisti, che coronano il sogno di tutti gli operatori della Polizia Stradale: quello di scortare la competizione ciclistica più importante. Il Giro d’Italia rappresenta ogni anno per la Polizia di Stato l’occasione per mettere in campo gli equipaggiamenti e le tecnologie più avanzate, come il sistema installato a bordo delle Alfa Romeo 159 che, grazie anche alla radiolocalizzazione dei veicoli di scorta, consente un costante monitoraggio utile alla sicurezza dei ciclisti, del pubblico e della viabilità interessata.

Al “via” anche quest’anno la campagna di sicurezza stradale promossa dalla Polizia di Stato, che da ormai 12 anni si affianca al Giro Ciclistico d’Italia e che quest’anno sarà legata al progetto “Biciscuola”, promosso dalla Rcs – La Gazzetta dello Sport. Un’iniziativa rivolta agli studenti delle scuole elementari e medie che, facendo leva sul clima festoso della manifestazione sportiva, ha l’obiettivo di coinvolgere i giovani per affermare la cultura della legalità sulle strade. L’istituto che partecipa alla citata campagna vincitore del progetto “Biciscuola” è la Scuola Secondaria di Lagosanto “Anna Frank”. Dopo incontri con funzionari della Polizia Stradale sui temi della sicurezza, due classi di studenti saranno ospiti del Giro, vivendo da vicino la kermesse legata alla manifestazione. Le classi interessate, 3° I e 1° I, con i relativi accompagnatori, arriveranno a Ferrara nella prima mattinata di sabato per una lezione sul tema della sicurezza stradale a bordo del “Pullman Azzurro”. Un gruppo di ragazzi poi, a bordo dello stesso “Pullman Azzurro”, precederà di qualche chilometro il passaggio della tappa ed assisterà, infine, all’arrivo della corsa ad Asolo. Il “Pullman Azzurro” sarà posizionato in Largo Castello, davanti alla sede della Camera di Commercio. Insieme al Pullman Azzurro anche un’autovettura Alfa Romeo 159 SW ed una moto Guzzi “Norge” con un casco, per le consuete foto con gli studenti.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi