27 gennaio 2014 - Ferrara, Economia & Lavoro

Affitti sostenibili per i negozi del centro a Ferrara

Ferrara - La Camera di Commercio di Ferrara ha allo studio una nuova metodologia di contratti che, insieme all'erogazione di contributi a fondo perduto -  punta a rendere sostenibili i costi degli affitti per le attività economiche, sia in relazione allo start-up d’impresa che alla attuale difficile situazione nella quale, come noto, si registra un forte calo dei consumi.

“Obiettivo dei nuovi modelli di contratto, che definiremo in sinergia con le associazioni imprenditoriali – ha spiegato Carlo Alberto Roncarati, presidente della Camera di Commercio di Ferrara - è anche quello di garantire ai proprietari di locali commerciali una prospettiva di minori insolvenze grazie alla maggiore sostenibilità del conto economico delle attività, ma con la prospettiva di una crescita graduale dei canoni in relazione agli andamenti dei fatturati.”

Il settore del commercio e della rete distributiva svolge un ruolo di primaria importanza nello sviluppo del sistema economico ferrarese, producendo circa il 12,1% del PIL provinciale e il 19,3% dell’occupazione complessiva, che tradotto in cifre significa l’impiego di circa 21 mila persone. Ma oltre che per il proprio peso economico, la rilevanza del commercio risiede anche nell’essere uno dei fattori fondamentali per le politiche a sostegno dell’attrattività turistica e al miglioramento della qualità di vita nelle città, in quanto elemento qualificante dei processi di trasformazione, riconversione e mantenimento del tessuto urbano.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi