24 dicembre 2013 - Ferrara, Economia & Lavoro

Nuovi fondi per ricerca e innovazione a Ferrara

Ferrara - E' pronto il bando promosso dalla Camera di Commercio in collaborazione con l’Associazione per l’innovazione, il Tavolo di lavoro permanente costituito nel 2006 dalla stessa Camera di Commercio, che lo presiede, Provincia, Comune di Ferrara, Università, Sipro, Ascom, Cna, Confartigianato, Confcooperative, Confesercenti, Legacoop e Unindustria allo scopo di favorire sempre più l’incontro tra la domanda di innovazione espressa dal sistema delle imprese e le risposte messe in campo dal mondo della ricerca.

 I progetti finanziati dall'Ente di Largo Castello riguarderanno, in particolare, la massa a punto di interventi per l'efficienza energetica; l’introduzione di nuovi modelli organizzativi, di gestione e di controllo dei processi aziendali; la realizzazione di infrastrutture telematiche e satellitari; la valutazione e valorizzazione dei beni intangibili dell'impresa; l'innovazione di processo e di prodotto; la gestione integrata dei servizi turistici; la qualificazione della rete distributiva e commerciale; la promozione e la vendita online di prodotti e servizi; il deposito di brevetti e la creazione di applicazioni social.

 “La ricetta per la crescita – ha sottolineato Carlo Alberto Roncarati, presidente della Camera di Commercio di Ferrara - a volte, è semplice: coniugare innovazione e tradizione. Meno facile invece è metterla in pratica. Tante piccole imprese della nostra provincia però ci sono riuscite, razionalizzando, ad esempio, le proprie linee di produzione e migliorando la gestione degli ordini, le vendite e l'organizzazione dei magazzini”.

 Sono oltre 500 i brevetti che le imprese ferraresi, da gennaio del 2000 ad oggi, hanno depositato in Camera di Commercio. La quasi totalità di essi riguarda i settori della meccanica, dell'agricoltura, medico-farmaceutico e dell'energia (elettrica, idraulica, biomasse). Consistente anche il peso dei depositi per i prodotti alimentari e dell’arredamento. I progetti più innovativi? La macchina stirapantaloni, il sistema per determinare la taglia ottimale di un vestito e il trattamento topico contro la calvizie. E poi ancora la macchina per pulire la angurie, il casco che disappanna e, per i più piccoli, l’alleggeritore e ammortizzatore di peso per zaini e cartelle scolastiche. Insomma, le invenzioni “scaccia crisi” arrivano soprattutto dai campi utili alla vita quotidiana e ai fabbisogni umani, oltre che alle tecniche industriali applicate ai diversi settori economici.

 Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’ufficio Marketing del territorio, innovazione e qualità (tel. 0532/783.813-820).

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.