27 ottobre 2013 - Ferrara, Cronaca

Torna l'ora solare: da oggi è davvero autunno

Ferrara - Il ritorno all'ora solare vi manda in crisi? C’è uno studioso di Londra che suggerisce di evitare lo stress del cambio non spostando le lancette dell'orologio, adottando l'ora legale tutto l'anno.

«Più luce del giorno corrisponde a più salute – ha spiegato lo scienziato sul British Madical Journal - perché si può svolgere un maggior numero di attività all'aperto».

Gli effetti connessi alla piccola sfasatura, una sorta di jet lag, che si determina fra orologi sociali e orologi biologici con qualche accorgimento, si recupera in solo giorno: mangiare quando si ha appetito e assecondare la naturale necessità di risposo indotta dal buio precoce.

Per quanto riguarda l'importanza dell'esposizione alla luce solare per il benessere soggettivo nell'uomo, bisognerebbe compensare le poche ore di luce con una maggiore esposizione al mattino presto e, certamente, riducendo il tempo anche diurno trascorso in ambienti illuminati poco o male.

Secondo le statistiche, il 15% degli adulti proverà un aumento del senso di fatica, irritabilità, aumento di umore nero, mal di testa, difficoltà ad addormentarsi e la soluzione migliore è dormire di più per qualche giorno.

Un dato economico e ambientale per chiudere: nei sette mesi di "ora legale", fa sapere la società Terna, sono stati risparmiati oltre 85 milioni di euro grazie al minor consumo di energia.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.