EXPO 2015. Ferrara e l'Emilia Romagna a Padiglione Italia

Ferrara - Ferrara non può perdere un'opportunità così grande come l'Expo 2015 e si associa alle intenzioni della Regine Emilia Romagna e al gruppo del Nord Est per esserci a Padiglione Italia.

Ieri a Castello Estense si è tenuto il secondo incontro fra Padiglione Italia e i rappresentanti pubblici e privati di Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, per ascoltarne le proposte e avviare un confronto sano per la definizione di obiettivi comuni e il massimo coinvolgimento a tutti i livelli.

La presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra, nel ringraziare l'organizzazione per aver scelto Ferrara come location ha detto: "L'Expo sarà un'occasione straordinaria per i territori e per le imprese, ci sarà bisogno di unità e noi parteciperemo insieme a tutto il Nord-Est.". Alei ha fatto eco Tagliani: “L'Italia è una splendida auto d'epoca, come una Ferrari o una Bugatti. l'Expo sarà l'occasione per mostrare al mondo che il nostro motore è funzionante, fatto di eccellenze come il design, la moda e l'agroalimentare”.

Durante il dibattito si è parlato di prospettive e di cosa dovrà essere Padiglione Italia al'interno dell'Expo 2015. Marco Balich, Direttore Artistico di Padiglione Italia: "Il Padiglione Italia darà un'immagine del nostro Paese non museale, l'Italia sarà interazione e coinvolgimento. L’idea di base è quella di un vivaio di idee giovani, di proposte e soluzioni innovative, di buone pratiche per tutto il Paese e che il Paese offre alla comunità internazionale. Icona centrale del padiglione sarà l’Albero che organizzerà i contenuti e le aree tematiche: turismo, eccellenze agroalimentari, qualità della vita, creatività".

Il Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani: “Il Padiglione Italia dovrà essere la sintesi della cultura e dell'identità italiana. Dovrà rappresentare ciò che siamo e ciò che vorremo essere – il presidente continua citando Gramsci - la crisi è una grande opportunità di cambiamento. Il cambiamento è un motore permanente, a Expo dovremo essere in grado di rappresentare le integrazioni. Dobbiamo ritornare ad essere un paese che metta al centro l'interesse della comunità e un progetto per i nostri figli”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni