15 ottobre 2013 - Ferrara, Cronaca

Controlli al grattacielo, le famiglie restano al freddo

Ferrara - Anche questo autunno comincia male pace per i residenti al grattacielo: l'anno scorso i termo spenti per l'insolvenza delle bollette verso HERA (leggi articolo), quest'anno a tenere "al fresco" le famiglie pare ci sia addirittura l'amianto.

Ieri mattina, con grande sorpresa di inquilini e dello stesso portiere dello stabile, ARPA e Carabinieri hanno messo in atto un sopralluogo nella centrale termica dello stabile, dove pare sia stato momentaneamente depositato il materiale di risulta dei lavori di ammodernamento dell'impianto di riscaldamento.

Proprio questo materiale, secondo alcuni condomini, potrebbe essere fibrocemento, ovvero eternit, usato dagli anni '50 per isolare le tubature dei riscaldamenti ed altamente cancerogeno se non smaltito adeguatamente.

Attualmente, quindi, i lavori sono fermi - per cause ancora non chiarite dalla ditta - e i le 190 famiglie che risiedono al grattacielo pare dovranno attrezzarsi anche per il prossimo inverno con impianti momentanei per sopperire alla mancanza dei termo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi

Le notizie più lette degli ultimi tre anni