11 maggio 2010 - Ferrara, Cronaca

Meis e direttore scientifico: "Divergenze insanabili"

Sulle dimissioni di Piero Stefani intervengono sindaco e assessore alla cultura

Sul Meis e sulle dimissioni del direttore scientifico Piero Stefani il sindaco Tiziano Tagliani e l'assessore alla cultura Massimo Maisto hanno incontrato i giornalisti ieri mattina, martedì 11 maggio, in residenza municipale. “Ci sono dei fatti oggettivi di cui bisogna tenere conto – ha affermato il sindaco – e cioè che il 17 febbraio 2010 il direttore scientifico Piero Stefani ha presentato le dimissioni al CdA della fondazione Meis esprimendo divergenze operative nei confronti del presidente Calimani e di alcuni membri. In questo contesto e con queste modalità è oggettivamente impossibile tentare di ricucire una frattura che coinvolge non solo aspetti caratteriali ma anche divergenze nelle scelte di indirizzo scientifico di esponenti così importanti della Fondazione”.

Tagliani e Maisto hanno sottolineato come il Comune abbia sin dall'inizio del progetto “museo” partecipato e collaborato attivamente al percorso operativo “un percorso – ha aggiunto Maisto – che recentemente ha portato alla elaborazione del bando internazionale per la ristrutturazione della futura sede del Meis e l'organizzazione e realizzazione della prima edizione della Festa del Libro Ebraico finanziata interamente con risorse esterne al Comune”. “Difenderemo e sosterremo questo prezioso lavoro culturale per la nostra città e non solo, portandolo avanti con i mezzi, le risorse e gli strumenti che potremo mettere in campo – ha ribadito il sindaco – senza sottrarci ai compiti che ci competono. A chi in questi giorni tenta di scaricarci responsabilità o inadempienze relativamente a questa situazione, che mette in luce la legittima divergenza operativa e caratteriale tra il direttore scientifico dimissionario e il presidente della fondazione, diciamo con fermezza che questo atteggiamento non ha fondamento e ragioni per sussistere”. Sindaco Tagliani e assessore Maisto si sono rammaricati della situazione che si è venuta a creare, in particolare per la perdita della collaborazione di alto profilo scientifico di Piero Stefani, un rammarico che si esprime anche “nella presa d'atto e nella consapevolezza della impossibilità di modificare quanto si è verificato all'interno del Meis”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.