13 settembre 2013 - Ferrara, Cento, Terremoto Emilia

Terremoto: a Ferrara la prima "Cambiale Errani"

Ferrara - Arriva in provincia di Ferrara la prima "Cambiale Errani", ossia la prima tranche di pagamento necessaria a coprire le spese per il completamento dei lavori di ripristino degli immobili della FAR srl, azienda con sede a Sant’Agostino, gravemente danneggiata dal sisma.

A versare i finanziamenti UniCredit, che pagherà all'azienda - leader nella fornitura di componenti affidabili e di alta qualità per costruttori in differenti settori tra i quali spiccano quelli del riscaldamento e del lavaggio industriale - poco più di un milione di euro. Si tratta di una prima tranche alla quale si andrà ad aggiungere ancora circa 1 milione e 200mila euro, fondi destinati a coprire le spese per i danni alle attrezzature e alle merci causati dal sisma. Fondi coperti dallo stanziamento voluto da ABI e Cassa Depositi e Prestiti e che saranno erogati all’azienda ferrarese non appena arriverà l’ok della Regione.

"Dopo diversi mesi trascorsi a gestire in contemporanea "a testa bassa" lavoro ordinario aziendale e straordinario relativo prima al sisma e poi al sistema di erogazione dei contributi Regionali – ha spiegato Gianluca Alberghini, titolare e amministratore unico della società FAR s.r.l - é percepibile finalmente un senso di positività, potremo tornare a lavorare esclusivamente per lo sviluppo dell'azienda, a cui non mancano commesse di lavoro e concrete prospettive di crescita in nuovi ambiti. Ringrazio tutte le Persone che hanno contribuito a questo risultato, che anche se non riporto sono tante: per Unicredit il sig. Marco Teodori e la sig.ra Lisa Mandini per il sempre ottimo e velocissimo supporto. Inoltre, Unifidi e CNA nella persona di Patrizia Barbieri, e il Sindaco di Sant'Agostino Fabrizio Toselli, che fin dai primissimi giorni successivi al Sisma si é interessato a noi sostenendo la nostra veloce ripresa produttiva."

“Siamo molto contenti di poter pagare la prima Cambiale Errani ad un’impresa di questo territorio così forte e operoso e così danneggiato dal terribile sisma – afferma Giampiero Bergami, Regional Manager Centro Nord UniCredit - Non è solo un atto molto atteso, è un segnale concreto di ripresa di questo territorio”. Al momento presso UniCredit sono in lavorazione 245 “Cambiali Errani” per oltre 20 milioni di euro. Per quanto riguarda le imprese, risultano essere 290 le richieste in elaborazione presso la Regione, per un totale di circa 200milioni di euro. Per quanto riguarda i privati, sono 2.222 le domande in lavorazione dai Comuni. Sono 6.680 le unità abitative e 11.284 gli abitanti coinvolti nelle pratiche accettate. L’importo dei contributi concessi ammonta a circa 140milioni di euro.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.