9 settembre 2013 - Ferrara, Cronaca, Eventi

HERA torna a scuola

Ferrara - HERA torna a scuola con 33 i progetti su acqua, energia e ambiente e dal 16 settembre anche a Ferrara partiranno gli incontri informativi per gli insegnanti. A Ferrara il progetto scuole di HERA ha coinvolto più di 6.000 studenti e 280 classi, con ben 350 docenti.

Con l’inizio del nuovo anno scolastico si rimette in moto “La grande macchina del mondo”: ritorna nelle scuole quindi il progetto di educazione ambientale del Gruppo Hera, per le scuole di ogni ordine e grado sull’intero territorio servito, che solo negli ultimi 3 anni ha coinvolto oltre 150.000 studenti.

Gli insegnanti potranno sfogliare un catalogo di 33 proposte, rivolte a tutte le fasce scolastiche, dalle materne alle secondarie di secondo grado. L’offerta educativa del Gruppo è composta da percorsi su acqua, energia e ambiente ed è interamente gratuita per le scuole, a conferma dell’impegno di Hera a sostegno dell’istruzione e del sistema scolastico locale sulle 6 province in cui opera, per stimolare nei più giovani la crescita di consapevolezza nei confronti delle tematiche ambientali e un’autentica cultura della sostenibilità.

In questa quarta edizione de “La grande macchina del mondo”, il programma di iniziative didattiche si è arricchito di due nuovi laboratori dedicati all’ambiente: “Carta da favola” e “Non incartiamoci”, avventure fantastiche per spiegare ai bambini l’importanza di risparmiare carta e fare una corretta raccolta differenziata. Ognuno dei 33 percorsi è mirato: attività sensoriali, giochi, narrazioni e lezioni animate per i più piccoli, laboratori ed esperienze per i più grandi.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi