5 agosto 2013 - Ferrara, Cronaca

Il Mude a Ferrara funziona

Ferrara - Il Mude (Modello Unico Digitale per l’Edilizia) funziona: a Ferrara sono state firmate 102 ordinanze (su 154 pratiche già accettate) per la concessione di Euro 4.731.352,33 di contributi che gli istituti di credito hanno già iniziato ad erogare.

Il Mude è il sistema informativo per la ricostruzione realizzato dal Commissario delegato Vasco Errani in accordo con l’Associazione nazionale Comuni italiani (Anci) per l’attuazione delle disposizioni delle ordinanze n.29 (interventi di riparazione di danni “leggeri”), 51 (interventi di riparazione di danni “non gravi”) e n.86 (interventi di riparazione di danni “gravi”).

In pratica si tratta di una porta elettronica attraverso cui i professionisti, incaricati dai cittadini che abbiano avuto l’abitazione danneggiata dal sisma, possano espletare tutte le pratiche necessarie per ottenere i contributi destinati alle riparazioni. A Ferrara è stato – da subito – attivato l’ufficio Ricostruzione post sisma che, con i suoi 5 tecnici coordinati dall’Architetto Marco Vanini, ha il compito di raccogliere le domande di contributo per i lavori di riparazione degli immobili con esiti di inagibilità temporanea o parziale (Aedes “B” – “C”) e totale (Aedes “E”); valutare le domande e procedere con l’istruttoria per l’accettazione di “richiesta contributo per la ricostruzione (RCR)”; procedere, entro 60 giorni, con l’ordinanza di assegnazione del contributo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.