8 luglio 2013 - Ferrara, Cronaca

Tagliani al Vescovo: niente più da aggiungere

Ferrara - Non si smorzano i toni della polemica fra il Vescovo Negri, la città di Ferrara e il suo sindaco, Tiziano Tagliani, circa la movida notturna in piazza Cattedrale.

Mentre la questione rimbalza sui giornali nazionali arrivando fino alla TV, l'opinione pubblica alimenta il gustoso chiacchiericcio su quello che si deve o non si deve fare, dire o anche pensare. Così, in un'intervista rilasciata a La Nuova Ferrara il Vescovo aveva suggerito al sindaco di smetterla di consigliargli cosa fare nel suo lavoro.

Questo ha maggiormente fomentato i due schieramenti: da un lato i pro-Vescovo, che sognano una piazza liberata e muta , e dall'altra i pro-Tagliani, che appoggiano la tesi dei ragazzi e del primo cittadino secondo la quale Ferrara è una città da vivere, anche di notte, anche fuori le chiese (leggi articolo).

Così, mentre gli studenti e i giovani di Ferrara preparano la grande festa del "Postribolo Night" per mercoledì sera, qualcuno suggerisce cestini, ramazze e detersivi da consegnare ai ragazzi per ripulire quando fanno baldoria - un po' come a casa propria, diciamo.

Durante la conferenza stampa di stamattina tenutasi in Comune per la presentazione delle novità Mobyt abbiamo chioesto al sindaco se avesse in mente cosa rispondere al Vescovo, che dalle pagine dei quotidiani locali gli rammenta che "non gli deve insegnare a fare l’arcivescovo di Ferrara". Risposta lapidaria di Tagliani: "Cosa vuole che le dica?? ci sta proprio un bel NO COMMENT!!!"

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.