31 maggio 2013 - Ferrara, Cronaca

Il 6% degli automobilisti circola senza assicurazione

Ferrara - La Polizia Stradale ha concluso una maxi operazione sulle strade nel mese di maggio, inerente in particolare i controlli della copertura assicurativa sui veicoli circolanti sul territorio nazionale. L'operazione è stata possibile grazie alla collaborazione con l'Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici (A.N.I.A.), in particolare tra il personale degli Uffici Antifrode e gli operatori della Polizia Stradale per gli approfondimenti e per i riscontri immediati nella specifica banca dati.

Stando ai dati forniti, su 6.790 veicoli controllati la percentuale dei non assicurati ha raggiunto picchi del 6% con comportamenti più virtuosi al nord e al centro. Nel corso dei controlli a tappeto sono state denunciate 22 persone e sequestrati 227 veicoli perché circolavano sprovvisti di assicurazione per la responsabilità civile. In 16 casi sono state anche avviate indagini giudiziarie su conducenti denunciati perché hanno presentato assicurazioni false.

Chi circola con un veicolo senza assicurazione oltre a dover pagare da € 841,00 a 3.366,00 avrà il mezzo sequestrato. Di più, chi invece circola con documenti assicurativi alterati o contraffatti subirà la confisca del veicolo; chi invece li ha materialmente contraffati avrà la patente sospesa per un anno.

Spesso l'assicurazione falsa è il presupposto o l'indizio di crimini più gravi: dietro assicurazioni false sovente si nascondono organizzazioni criminali e soprattutto potenziali pirati della strada che dopo aver cagionato un incidente stradale, noncuranti delle conseguenze, fuggono via senza assumersi responsabilità e di più, lasciando la sventurata vittima della strada, senza soccorso e senza la possibilità di un risarcimento patrimoniale diretto. Soltanto dopo un complicato iter procedurale può subentrare il Fondo Vittime della Strada, fondo alimentato in quota parte da ogni conducente assicurato.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.