29 maggio 2013 - Ferrara, Cronaca

Frode fiscale acciaierie a Ferrara: giro d'affari milionario

in corso 13 arresti, 22 aziende coinvolte

Ferrara - Sono in corso, da parte della Guardia di Finanza di Ferrara, 13 arresti per un'ordinanze di custodia cautelare (9 in carcere, 4 domiciliari), richieste dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna.

Gli arrestati sono indagati per aver formato un sodalizio criminoso che avrebbe realizzato una frode fiscale nel settore della commercializzazione di metalli ferrosi. L’attività investigativa avrebbe consentito di delineare l’esistenza di una ramificata associazione a delinquere, costituita per varie finalità illecite tra cui l’evasione dell’I.V.A, realizzata attraverso false dichiarazioni d’intento all’esportazione rilasciate da società cartiere appositamente costituite.

Secondo gli inquirenti il giro d’affari dell’organizzazione ammonterebbe ad oltre 100 milioni di Euro e coinvolgerebbe,  ad ora 22 società, che risultano essere state utilizzate dall’associazione criminale al solo scopo di frodare il fisco: l’importo dell’I.V.A. evasa sarebbe pari a 30 milioni.

I dettagli dell’operazione, coordinata dal Procuratore Distrettuale Dr. Roberto Alfonso, verranno chiariti stamane nel corso di una conferenza stampa presso la Direzione Distrettuale Antimafia di Bologna.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.