14 maggio 2013 - Ferrara, Comacchio, Cronaca

A Comacchio la solidarietà va "Di casa in casa"

Ferrara - Parte a Comacchio il progetto “Di casa in casa”, presentato stamattina dagli Assessori Alice Carli (Politiche del Volontariato) e Sergio Provasi (Politiche Sociali). Con il progetto, condotto dall'Amministrazione Comunale di Comacchio in collaborazione con l’ASP del Delta Ferrarese, il Centro per le Famiglie “La Libellula”, la Cooperativa Sociale Girogirotondo, l’Udi, il Cif e le Parrocchie del Duomo e del Rosario, promuovono una giornata di raccolta solidale, a favore delle famiglie più bisognose.

“In un momento di crisi come quello attuale – ha spiegato l’Assessore Alice Carli – la solidarietà deve essere alla base dei nostri valori e ciò che conta non è quello che si ha, ma quello che si dà. E’ un’iniziativa importantissima, che rientra – ha aggiunto- nel programma che fa capo alla Provincia Famiglie assieme.” Patrizia Buzzi, responsabile del Servizio Pubblica Istruzione, ha evidenziato che il progetto vede nel ruolo di co-protagonisti gli Assessorati alla Pubblica Istruzione e al Servizi Sociali, a fianco del mondo dell’associazionismo e delle parrocchie. Ha aderito anche l’Associazione di Solidarietà San Vincenzo.

“Saremo in piazza il 22 maggio dalle ore 9:30 alle ore 12:30 per la raccolta, mentre il materiale sarà poi depositato presso il Teatro delle Stimmate, sino alla consegna nella settimana che va dal 24 al 31 maggio. Non dimentichiamo – ha concluso – che quella è anche la giornata di promozione dell’affido familiare dei bimbi.” Il ritiro dei prodotti donati potrà essere effettuato, presso il Teatro delle Stimmate, dalle ore 15 alle ore 19, eccezion fatta per la domenica 26 maggio, dal 24 al 31 maggio.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.