16 aprile 2013 - Ferrara, Cronaca, Economia & Lavoro

Venerdì 19 scuole bloccate per lo sciopero del personale ATA

Ferrara - L'Unione dei Sindacati di Base ha proclamato lo sciopero del personale ATA della scuola per venerdì 19 aprile. "Da anni ormai denunciamo la situazioni drammatica personale ATA, all’interno di un più ampio contesto di “smontaggio” pezzo a pezzo della scuola pubblica statale. I tagli al personale, i sempre maggiori ed insopportabili carichi di lavoro, la cancellazione dei più elementari diritti, la vicenda della deportazione dei docenti inidonei e ITP sui profili ATA che comporta per migliaia di Assistenti Amministrativi e Tecnici, precari storici, la cancellazione di ogni prospettiva di lavoro per molti anni, ci impongono una risposta decisa". dicono i rappresentanti del sindacato nella nota inviata alla stampa.

"Lo sciopero sarà regionale perché l’Emilia Romagna si è distinta per i danni causati dai tagli ad un sistema scolastico che fino a pochi anni fa era un vanto in Europa e che non è stato minimamente difeso ne dall’amministrazione scolastica e tanto meno dall’amministrazione regionale. Il rapporto alunni per unità di personale ATA è aumentato del 46% dal 2000 ad oggi" aggiungono.

Il 19 aprile, proprio mentre si decidono gli organici, in Emilia i Collaboratori Scolastici dunque non apriranno le scuole, gli assistenti amministrativi bloccheranno il funzionamento delle segreterie e i tecnici chiuderanno i laboratori. La sofferenza del personale ATA è però in tutto il paese: si tratterà dunque di una giornata di mobilitazione anche in altri territori, ognuno con le proprie iniziative.

"All’Ufficio Scolastico Regionale, che si è mostrato sordo ad ogni richiesta, così come l’assessorato regionale, abbiamo chiesto 1700 posti in più per il prossimo anno scolastico, l’immediata trasformazione dei contratti fino ad avente diritto degli Assistenti Tecnici ed Amministrativi in contratti annuali, con restituzione delle trattenute per malattia al 50%, l’apertura di un tavolo che individui limiti certi di carichi di lavoro, lo sblocco delle assunzioni a tempo indeterminato".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.