10 aprile 2013 - Ferrara, Agenda, Cronaca

A scuola di educazione stradale al Grattacielo

Ferrara - Prenderà il via venerdì 12 aprile il percorso di Educazione stradale curato dalla Polizia Municipale di Ferrara nell'ambito dei corsi di Educazione Civica e Linguistica per l'Italiano L2 condotti dal CTP al Centro Polivalente comunale del Grattacielo.

Il percorso, suddiviso in quattro interventi, sarà un'occasione per i partecipanti, provenienti da varie parti del mondo, per fare domande e apprendere i principi di base del Codice della strada in Italia, interagendo attivamente con gli operatori.

L'intervento verrà proposto anche ai bambini e ai ragazzi che frequentano il doposcuola al Grattacielo, gestito da Associazione Viale K, Csv e Centro di Mediazione. Quest'ultimo, come ricordano i suoi operatori "è costantemente impegnato nell'integrare le numerose attività che si svolgono nel Centro Polivalente, arricchendole con le preziose proposte e i contributi che arrivano dalla città, con l'obiettivo di creare un lavoro di rete sempre più consolidato e allargato a chi desideri mettere a disposizione le proprie competenze. Già nei mesi scorsi ad esempio i corsi di Italiano L2 avevano visto la partecipazione di Punto 3, con interventi di Educazione Ambientale".

Il percorso di educazione civica e linguistica rientra nel progetto FEI Noès 2 - Mediazione sociale, orientamento ai servizi socio-sanitari e dialogo interreligioso nella provincia di Ferrara, con la collaborazione del Centro di Mediazione all'interno del progetto Ferrara città Solidale e Sicura.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.