A Ferrara il Jazz è donna

Ferrara - Venerdì 8 marzo, alle 21.30, il Jazz Club Ferrara dedica un prezioso omaggio all'universo del femmineo ospitando sul proprio palco Cristina Zavalloni, una delle personalità più interessanti del panorama culturale italiano ed internazionale.

Insieme ai membri della Radar Band, la Zavalloni presenterà "La donna di cristallo", il suo ultimo episodio discografico e primo per cui ha firmato per intero sia i testi, sia le musiche sapientemente arrangiate da Cristiano Arcelli.

Colta, talentuosa, poliedrica, creativa e mai banale la cantante, compositrice e danzatrice Cristina Zavalloni incarna perfettamente l’universo femminile nella miriade di intriganti sfaccettature che lo contraddistinguono come dimostrato da un percorso artistico luminoso e in costante ascesa.

Di origine bolognese, Cristina inizia lo studio del canto, della composizione e della danza dopo la maturità. Nel ’90 si avvicina alla musica jazz sviluppando una curiosità insaziabile nei confronti di tutto ciò che è musica, danza, teatro, poesia e letteratura. La passione conduce Cristina a fluttuare trasversalmente abbracciando via via, attraverso il medium musicale, tutte queste discipline e ampliando sempre più il proprio repertorio che va dalla musica barocca, da camera del Novecento e contemporanea, al jazz e alla musica brasiliana. Sono, ormai, innumerevoli le partecipazioni a festival nazionali e internazionali, sia in ambito jazzistico sia in ambito classico, grazie anche ad importanti e fruttuose collaborazioni con esponenti del teatro e della musica che hanno saputo cogliere l’essenza di questa straordinaria artista componendo per lei ammirevoli capolavori.

Da citare, in tal senso, i sodalizi con il compositore olandese Louis Andriessen, James McMillian, Hamilton de Holanda, Alain Platel, Michael Nyman e molti, molti altri.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.