28 febbraio 2013 - Ferrara, Cronaca

Il nuovo ponte sul Burana: bypass per il traffico a Ferrara

Ferrara - Da domani mattina i ferraresi che si recano a lavoro in auto potranno "testare" l'efficacia del nuovo ponte sul canale Burana inaugurato stamane.

Il progetto di viabilità urbana, secondo le proiezioni del Servizio Infrastrutture, mobilità e Traffico del Comune di Ferrara, servirà ad alleggerire il traffico veicolare fra via Modena e viale Po verso il centro dedlla città, per tutti gli automobilisti che si muovono a Ferrara dal nord verso il sud della città.

"Oggi andiamo a completare - ha affermato l'assessore comunale Modonesi - una operazione fortemente voluta dall'Amministrazione comunale, strategica per la viabilità cittadina, che ci ha visto impegnati per molto tempo e grazie all'impegno di tutti, in particolare dei tecnici e gli operatori del Servizio Infrastrutture, sono state superate tutte le rotatoria di via Trenti arriva al sottopasso ferroviario. Intitoleremo il ponte a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la medicina e senatrice della Repubblica, scomparsa nel dicembre scorso".

L'opera, il primo ponte carravile cotruito sul Volano negli ultimi 40 anni, è costato - complessivamente - circa 5.743.000 euro.

"Avevamo promesso un anno fa ai cittadini residenti in questa zona della città - ha aggiunto il sindaco Tagliani - che avremmo portato a termine l'opera, eseguito le asfaltature, risolto altre problematiche come la presenza dell'azienda Akron che, ci ha confermato in queste ore, ha avviato le procedure di trasferimento della sede. Abbiamo lavorato tutti con impegno e attenzione per ottenere questi risultati in favore della collettività, nonostante l'evento terremoto e la crisi economica che non concede tregua".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.