19 febbraio 2013 - Ferrara, Comacchio, Cento, Cronaca

Incidenti e vittime della strada: tanto lavoro da fare

Ferrara - Sicurezza stradale: la Regione Emilia Romagna e il MInistero s'impegnano per garantire gli strumenti di prevenzione contro le morti sulle strade.

Sono infatti più di 7 i milioni di euro stanziati per gli interventi finalizzati al miglioramento della sicurezza stradale in Emilia-Romagna, in modo da ridurre numero ed effetti degli incidenti.

La cifra è messa a disposiozne dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - attraverso il quarto e quinto programma di attuazione del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale (PNSS).

La Regione, con apposita delibera, ha approvato il Disciplinare per l’accesso al finanziamento statale (complessivamente 7.438.132,70 euro) da parte di Comuni e Province che, in forma singola o associata, avranno novanta giorni di tempo dalla pubblicazione del bando sul BUR per presentare le proposte di partecipazione. Il quarto e quinto programma indicano come interventi prioritari la realizzazione di piani pilota per la valorizzazione delle aree urbane, con l’innalzamento dei livelli di sostenibilità e di sicurezza della mobilità.

I piani dovranno dunque articolarsi facendo riferimento a misure di regolamentazione del traffico, utilizzo dei dispositivi di traffic calming, creazione di isole ambientali, messa in sicurezza di percorsi casa-scuola, realizzazione di aree di sosta per l’intermodalità. C’è anche una linea di finanziamento di riserva che riguarda i programmi di controllo integrati e coordinati previsti dagli articoli 186 e 187 del Codice della Strada. La quota percentuale massima di cofinanziamento è del 50%.

Per chiarimenti è possibile contattare il Servizio Viabilità, navigazione interna e portualità commerciale della Regione (tel. 051 5273948; 051 5273233); tutti gli interventi della Regione per la sicurezza stradale sono disponibili sul portale Mobilità E-R.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.