12 febbraio 2013 - Ferrara, Comacchio, Cento, Cronaca, Eventi

One Billion Rising: a San Valentino contro la violenza di genere

Ferrara - Anche Ferrara, attraverso l'UDI, porterà il suo contributo all'iniziativa "One billion rising". Il 14 febbraio una grande cordata di donne proporranno infatti in tutto il mondo danza e musica in piazza, per dire "basta" alla violenza di genere.

A Ferrara la manifestazione si terrà in Piazza del Municipio ore 17.00: un “flash mob” per dire basta agli abusi e ai soprusi subiti in tutto il mondo quotidianamente da donne, ragazze e bambine. In città sostengono e organizzano l’evento: UDI, Centro Donna Giustizia, Centro Documentazione Donna, CGIL, Emergency - ma le adesioni sono in costante aggiornamento (leggi articolo).

Si calcola che nel mondo un miliardo di donne subisca violenza almeno una volta nella sua vita. In Italia nel 2012 sono state più di mille le donne che si sono rivolte a Telefono Rosa per chiedere aiuto, altre centinaia sono passate attraverso le associazioni di assistenza e volontariato, tante - troppe altre - non hanno mai denunciato.

I dati elaborati da SWG sulla base di queste denunce si rilevano che il fenomeno solleva un "concreto allarme". La maggior concentrazione di vittime è in età compresa tra i 35 ed i 54 anni (60%) e l'85% delle violenze proviene da relazioni sentimentali.
Non si possono poi tacere le cifre del femminicidio italiano: l'anno scorso sono state uccise 113 donne, la maggior parte delle quali assassinate per mano del loro stesso "amore".

Alla campagna “One Billion Rising - Svegliati! Balla! Partecipa!” della drammaturga statunitense Eve Ensler si unisce anche il gruppo di "Se non ora, quando?", capitanato da Serena Dandini.

Per informazioni è possibile visitare http://www.facebook.com/events/330555290386149/

All’invito a partecipare a forme di proteste celebrative (“flash mob”) il 14 febbraio hanno aderito attivisti, politici, artisti e migliaia di associazioni e organizzazioni in tutto il mondo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.