30 gennaio 2013 - Ferrara, Cronaca, Terremoto Emilia

Bagarre "autonoma sistemazione": il Comune spiega

Ferrara - L'Amministrazione Comunale di Ferrara, in riferimento alle notizie e ai commenti apparsi su alcune testate giornalistiche locali relativamente a presunti ritardi nell'erogazione dei contributi alle famiglie sfollate a causa degli eventi sismici dello scorso maggio, ha ritenuto opportuno mettere a conoscenza dei passaggi burocratici e delle procedure alle quali l'Amministrazione comunale, tramite i propri uffici, si è dovuta attenere.

In una nota alla stampa, cura del COC Accoglienza del Comune di Ferrara, si legge che la prima versione dell'istruttoria relativa alle domande di CAS (Contributo Autonoma Sistemazione) pervenute al COC Accoglienza del Comune di Ferrara, relative al periodo maggio-luglio 2012, è stata completata il 7 agosto 2012.

In seguito ai numerosi contatti intercorsi con la Regione Emilia-Romagna, Agenzia regionale per la Protezione Civile, al fine di chiarire i diversi dubbi sorti circa la gestione delle relative procedure di calcolo del contributo ed elaborazione dell'istruttoria, è stato necessario apportare delle modifiche alla stessa per diverse volte:

- dapprima inserendo la proiezione di contributo per i mesi agosto e settembre secondo gli importi previsti dal CAS e correggendo le date inserite (che non dovevano essere successive al 31 luglio 2012, pur essendo a conoscenza di situazioni che si erano nel frattempo risolte);

- in un secondo momento è stato necessario inserire la proiezione relativa al bimestre agosto-settembre secondo i nuovi importi (ordinanza n. 24 del 14 agosto 2012 e smi, che ha previsto il Nuovo Contributo per l'Autonoma Sistemazione), aggiungendo, tra l'altro, al data base utilizzato per l'istruttoria, la colonna relativa ai componenti minori di 14 anni, che come risaputo con il NCAS avevano diritto ad un ulteriore riconoscimento economico (100,00 euro);

- infine, è stato necessario modificare ulteriormente l'istruttoria separando, nell'importo del contributo richiesto (per ogni singolo nucleo), i giorni 30 e 31 luglio dal periodo precedente, in quanto di competenza dell'istituenda struttura commissariale, e non più della Protezione Civile: ciò ha comportato il ricalcolo di ogni importo spettante.

L'istruttoria, così integrata con le modifiche richieste di volta in volta dalla Regione Emilia-Romagna, è stata inviata il 3 ottobre 2012 (numero PG 72586). Il timbro di avvenuta ricezione della raccomandata con ricevuta di ritorno riporta la data dell'8 ottobre 2012.

In data 11 ottobre 2012 la Regione Emilia-Romagna ci ha nuovamente chiesto di fare ulteriori integrazioni/modifiche a quanto inviato il 3 ottobre, e l'istruttoria così corretta e rivista, è stata nuovamente inviata, preventivamente via e-mail il 16 ottobre 2012, a cui è seguita trasmissione cartacea con nota di accompagnamento a firma del Sindaco, il 18 ottobre 2012 (numero PG 76750). Il timbro di avvenuta ricezione della raccomandata con ricevuta di ritorno riporta la data del 23 ottobre 2012.

Le istruttorie successive alla prima (agosto-settembre 2012 e proiezione del fabbisogno del bimestre ottobre-novembre 2012, nonché la rendicontazione del quadrimestre agosto-novembre 2012) sono state inoltrate alla Regione Emilia-Romagna rispettivamente:

- il 22 novembre 2012 via e-mail, a cui è seguita trasmissione cartacea datata 28 novembre 2012 (numero PG 88041). Il timbro di avvenuta ricezione della raccomandata con ricevuta di ritorno riporta la data del 6 dicembre 2012.

- il 18 dicembre 2012 (numero PG 93629), anticipata anche questa tramite posta elettronica in data 14 dicembre 2012. Il timbro di avvenuta ricezione della raccomandata con ricevuta di ritorno riporta la data del 20 dicembre 2012.

Le determinazioni della Regione Emilia-Romagna per la liquidazione delle risorse al Comune di Ferrara a copertura del CAS, sono rispettivamente:

- la numero 1043 del 6 dicembre 2012, per il periodo maggio-luglio 2012,

- la numero 1054 dell'11 dicembre 2012, per il periodo agosto-novembre 2012.

Materialmente gli importi sono arrivati nelle disponibilità del Comune il 20 e 21 dicembre 2012.

Il Comune si è quindi immediatamente attivato per erogare i contributi ai cittadini, e tra il 14 e il 21 gennaio u.s. ha provveduto a erogare sia le quote relative al primo trimestre sia quelle relative al successivo quadrimestre.

In particolare:

- con determina n. 1886/2012 - numero PG 94255/2012 - esecutiva dal 21 dicembre 2012 - sono stati impegnati 73.934,03 euro a copertura del periodo maggio-luglio 2012 dei Contributi per l'Autonoma Sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito degli eventi sismici.

Con liquidazione numero PG 1070/2013 del 4 gennaio 2013, sono state pagate 127 persone per un importo complessivo di € 73.456,61. Da un controllo d'ufficio risulta che a decorrere dal 16 gennaio 2013 sono stati accreditati gli importi spettanti a ciascun beneficiario;

- con determina n. 1887/2012 - numero PG 94256/2012 - esecutiva dal 21 dicembre 2012 - sono stati impegnati 293.424,72 euro a copertura del periodo agosto-novembre 2012 dei Contributi per l'Autonoma Sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione a seguito degli eventi sismici. L'importo complessivo è stato impegnato per 176.065,97 euro sul bilancio 2012 e 117.358,75 euro sul bilancio 2013.

Con liquidazione numero PG 1680/2013 dell'8 gennaio 2013 sono state pagate 119 persone per un importo complessivo di 176.017,35 euro. Da un controllo d'ufficio risulta che a decorrere dal 21 gennaio 2013 sono stati accreditati gli importi spettanti a ciascun beneficiario.

Sono rimaste sospese 51 posizioni, comunque in fase di liquidazione, in quanto per diverse di queste è stato necessario contattare tutti i richiedenti perché nella domanda di CAS avevano indicato di voler ricevere il pagamento tramite assegno; avendo però maturato un importo superiore ai 999,99 euro non è possibile per il Comune emettere assegni superiori a questa cifra. L'ultimo codice IBAN è stato ricevuto dal COC il 22 gennaio scorso.

Tutti i cittadini interessati a ricevere ulteriori informazioni in merito possono mettersi in contatto con il "COC Accoglienza" via Spadari 2/2 Ferrara tel. 334-1016433. L'Ufficio è aperto al pubblico il martedì dalle 8:30 alle 13 e dalle 14 alle 17 e il giovedì dalle 8:30 alle 13. Per esigenze diverse è possibile fissare un appuntamento anche in orari e giorni diversi sempre contattando il numero sopra riportato.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.