14 gennaio 2013 - Ferrara, Cronaca, Terremoto Emilia

Un tetto nuovo per la Provincia

Ferrara - La Giunta provinciale ha approvato il progetto di lavori di ristrutturazione per la sede dei Lavori pubblici della Provincia, con un preventivo di spesa di 100.000 euro.

L’edificio, l’ex caserma Pastrengo dei Carabinieri in corso Isonzo al civico 26, dopo le due scosse sismiche del 20 e 29 maggio scorsi ha subito diversi danni soprattutto nella zona del tetto: si va infatti dallo scivolamento di elementi di copertura al distacco di diverse file di coppi, dai dissesti sui colmi a svariate lesioni e distacchi del manto impermeabilizzante.

Una situazione, in breve, che sta causando numerose e diffuse infiltrazioni negli uffici. Si è reso pertanto necessario un intervento di complessiva sistemazione della copertura dell’immobile, la cui spesa sarà interamente finanziati dal bilancio dell’ente.

Le opere di ristrutturazione, non più rinviabili per non causare danni maggiori, consisteranno in strutture di protezione per eseguire l’intervento in condizioni di sicurezza, smontaggio del manto di copertura, posa di un nuovo strato di impermeabilizzazione e nel rifacimento della nuova copertura, oltre alla sistemazione e fissaggio dei colmi. I lavori dovrebbero concludersi entro maggio prossimo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.