19 novembre 2012 - Ferrara, Cronaca, Economia & Lavoro

Per i balneari la Spagna diventa un modello

Ferrara - Domani mattina a Bologna, di fronte alla sede della Regione Emilia Romagna, gli operatori del settore balneare protesteranno per la proroga delle concessioni.

I balneari sventoleranno in segno di dissenso le bandiere spagnole, per chiedere anche in Italia l'applicazione di una soluzione simile a quella cui sta lavorando il Governo iberico: una proroga delle attuali concessioni che permetta di ridare alle imprese sicurezza nella gestione e negli investimenti.

“Intendiamo ottenere un confronto diretto – interviene Giancarlo Cappelli Presidente Regionale SIB Confcommercio - con il Governatore Errani e con l'Assessore Melucci. Infatti martedì, durante la manifestazione, noi rappresentanti regionali dei sindacati confidiamo di avere risposte chiare dai nostri amministratori. Per questo motivo – continua Cappelli – le Organizzazioni sindacali SIB, FIBA e CNA Assobalneari, hanno deciso di manifestare a Bologna. L'obiettivo è ottenere un appoggio ufficiale dal Governatore Vasco Errani, che nella sua posizione di Presidente della Conferenza Stato-Regioni è chiaramente una voce autorevole davanti al Governo italiano”.

“E' necessario davvero arrivare ad un sostegno forte concreto con l'appoggio del Governatore Errani - commenta il presidente di Ascom Confcommercio Comacchio Gianfranco Vitali - Sul nostro territorio comunale di Comacchio ed in particolare sui Lidi di Volano, Porto Garibaldi, Estensi e Spina (dove le spiagge sono demaniali) gli stabilmenti balneari sono al 90% a conduzione famigliare e quindi è assolutamente necessario trovare incentivi e leve per garantire la continuità produttiva nel settore chiave del turismo. Un patrimonio di lavoro, spesso frutto di più generazioni che deve essere assolutamente salvaguardato. Una proroga delle attuali concessioni è assolutamete doverosa. La nostra storia deve diventare un modello di valori ed ospitalità da incentivare e non può essere svenduta solo in base ai meri modelli di business"

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi