9 novembre 2012 - Ferrara, Cronaca, Politica

Inchiesta Terremerse: Errani assolto

Ferrara - Assolto ieri dal tribunale di Bologna perchè "il fatto non sussiste" il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani.

Il governatore era stato accusato di falso ideologico nell'inchiesta Terremerse, che riguarda un finanziamento della Regione da un milione di euro alla cooperativa guidata allora dal fratello Giovanni. Per la stessa motivazione sono stati assolti anche i due Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti, i due dirigenti della Regione accusati anche di favoreggiamento.

Il pubblico ministero Antonella Scandellari aveva chiesto per i due dirigenti della Regione condanne per un anno, dieci mesi e venti giorni invece per il governatore.

La sentenza di assoluzione chiude quindi il rito abbreviato, così come chiesto e ottenuto da Errani. Fra 60 giorni il giudice Bruno Giangiacomo depositerà le motivazioni.

Errani ha commentato l'assoluzione con una nota nella quale si è definito contento perchè la verità è venuta alla luce. "In questi lunghi mesi non ho speso troppe parole e non lo farò adesso" ha scritto il presidente, che però ha aggiunto "Sottolineo che ho seguito tutto il procedimento con fiducia e rispetto per il lavoro della magistratura e della giustizia, mostrando sempre la mia faccia, senza inutili esibizioni ma in completa trasparenza. E con soddisfazione vedo oggi riconosciuta la piena innocenza che ho da subito rivendicato assieme all'onore mio e alla tutela del ruolo e della dignità della Regione Emilia-Romagna, l'istituzione che pro-tempore rappresento".

In serata il governatore ha partecipato a un'iniziativa pubblica del Pd con Massimo D'Alema ed è stato accolto con un applauso dei militanti del suo Partito.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.