7 novembre 2012 - Ferrara, Comacchio, Cronaca

Rapina in villa, scenario di violenza

Ferrara – Picchiati e terrorizzati per mille euro, dei telefonini cellulari e qualche gioiello: è quanto accaduto la notte scorsa a San Biagio di Argenta. Tre uomini hanno fatto irruzione a volto coperto in una villa isolata in via Patuzza, dove abitano Vincenzo Ursini, imprenditore di 56 anni, e Maria Guolo di 53 anni, con i loro due figli.

Secondo le ricostruzioni degli inquirenti e dal racconto del signor Ursini, verso l’una di notte tre persone si sarebbero introdotte in casa sfondando la serratura della porta, arrivando immediatamente all’uomo in divano che guardava la tv.

Uno dei malviventi – puntandogli una pistola al volto – gli avrebbe intimato di tacere mentre gli altri avrebbero immediatamente messo a soqquadro gli ambienti del piano terra, salendo poi al primo piano dell’abitazione, dove la signora Guolo era a letto.

Ursini però ha reagito a quella violenza e i malviventi lo hanno preso a botte e calci, per poi immobilizzarlo e mettergli del nastro adesivo sulla bocca. Secondo il racconto dell’imprenditore a quel punto sarebbero scappati via e lui avrebbe cercato di inseguirli, senza però riuscire ad arrivare al di là del suo cortile.

A quel punto Ursini avrebbe chiamato il 118 per farsi medicare e i Carabinieri di Portomaggiore, che sono arrivati immediatamente: dei tre però non rimaneva nessuna traccia. Al momento le indagini proseguono a ritmi serratissimi e con il massimo riserbo.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.