10 dicembre 2019 - Eventi

L’arcivescovo incontra le imprenditrici e gli imprenditori di Cna

Giovedì sera l'incontro pubblico alla sede Cna

“È necessario riflettere insieme, per elaborare un’idea di città e di territorio capace di coniugare sviluppo economico e solidarietà sociale, benessere delle persone e senso di comunità. Per questo, all’approssimarsi del Natale, abbiamo chiesto a S.E. Mons. Gian Carlo Perego di incontrare le imprenditrici e gli imprenditori di Cna Ferrara”. Diego Benatti, direttore di Cna Ferrara, spiega così le motivazioni che hanno indotto la Confederazione dell’Artigianato a organizzare l’incontro pubblico in programma per giovedì 12 dicembre alle 20.30, presso la sede di via Caldirolo 84.

Etica e responsabilità sociale delle imprese, delle istituzioni, dei cittadini” è il titolo dell’appuntamento, pensato per gli imprenditori, ma aperto anche alla cittadinanza. A Mons. Perego verrà chiesta – dal Presidente di Cna Davide Bellotti e dal direttore Diego Benatti - una riflessione su alcuni dei temi cruciali che oggi interrogano la collettività sociale e il mondo imprenditoriale.

“L’etica dell’artigianato– prosegue Benatti – è intrisa dei valori della religione cattolica: la comunanza del fare, il rispetto per la persona, il senso del lavoro inteso non come fine ma come mezzo per la crescita dell’individuo, della famiglia e della comunità”.

Sono questi i motivi che hanno indotto Cna a rivolgersi a Mons. Perego: “Siamo felici della grande disponibilità dimostrata dal nostro Arcivescovo – conclude Benatti – e diamo grande importanza all’incontro in programma per giovedì. Non dimentichiamo che, per l’artigiano, il reddito d’impresa non è mai profitto fine a se stesso, ma strumento per promuovere la coesione della comunità e la crescita della persona”.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.