4 ottobre 2011 - Cronaca

I ciclamini della solidarietà ANT

Al via il mese della prevenzione oncologica

Per tutto il mese di ottobre la Fondazione ANT Italia Onlus offrirà un servizio di ascolto nazionale: gli oncologi della Fondazione risponderanno a quesiti sulla prevenzione dei tumori. Sarà sufficiente chiamare il Numero Verde ANT 800 92 92 03 attivo tutti i giorni, dalle 10.00 alle 12.00, e ogni lunedì, mercoledì e giovedì anche dalle 15.00 alle 17.00. Questo servizio sarà in gran parte sostenuto grazie alla campagna di raccolta fondi "Ciclamini della Solidarietà ANT" presente a partire dal mese di settembre in molte piazze d'Italia. La campagna culminerà nelle date nazionali di sabato 22 e domenica 23 ottobre e proseguirà per tutto il mese.
Beneficeranno della raccolta fondi anche i venti Ospedali Domiciliari Oncologici (ODO-ANT) presenti in nove regioni italiane e i progetti di Prevenzione portati avanti dalla Fondazione. A oggi sono più di 38.000 le visite di prevenzione gratuite offerte da ANT in 36 diverse province nell'ambito del solo progetto Melanoma, cui si affiancano i progetti Donna,Tiroide e Mammella.
"La Fondazione ANT autofinanzia se stessa grazie alle campagne di raccolta fondi - afferma Raffaella Pannuti, Presidente ANT. Il mese della prevenzione oncologica è solo uno dei tantissimi servizi che fanno parte del nostro più ampio Progetto Eubiosia, volto a migliorare la qualità della vita dei Sofferenti. Nei progetti futuri di ANT la prevenzione affiancherà sempre più le attività di assistenza domiciliare, in ognuna delle zone d'Italia dove siamo presenti, con ambulatori dedicati e campagne specifiche."
L'elenco completo delle piazze in cui è possibile trovare i ciclamini sarà a breve disponibile su www.ant.it oppure telefonando ai numeri della Fondazione.
 La Fondazione ANT - nata a Bologna nel 1978 per iniziativa del Prof. Franco Pannuti - rappresenta la più ampia esperienza al mondo di assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai Sofferenti di tumore. ANT opera in nome dell'"Eubiosia" (dal greco antico, "la buona vita") intesa come insieme di qualità che conferiscono dignità alla vita, dal primo all'ultimo respiro. Dal 1985 ad oggi ANT ha assistito in modo completamente gratuito circa 84.000 Sofferenti, 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, per un totale di oltre 13 milioni di giornate di assistenza erogate (dato aggiornato al 30 giugno 2011). I Sofferenti assistiti nei 20 Ospedali Domiciliari Oncologici ANT (ODO-ANT) presenti in 9 regioni d'Italia sono 3.500 ogni giorno. Si tratta di un'assistenza specialistica effettuata da 400 professionisti che lavorano per ANT - tra Medici, Infermieri, Psicologi, Nutrizionisti, Fisioterapisti, Operatori socio-sanitari, Farmacisti e Funzionari - portando al domicilio del Sofferente e alla sua Famiglia tutte le necessarie cure di tipo ospedaliero e socio-assistenziale. A ciò si associa un programma di sostegno economico alle Famiglie in difficoltà che abbiano un congiunto in assistenza domiciliare. ANT è anche Prevenzione oncologica: a oggi sono più di 38.000 le visite gratuite realizzate dalla Fondazione in 36 diverse province nell'ambito del solo progetto Melanoma, cui si affiancano i progetti Donna, Tiroide e Mammella. ANT porta inoltre avanti attività di ricerca e organizza corsi di formazione rivolti a volontari e professionisti. La Fondazione opera sul territorio nazionale attraverso un centinaio di Delegazioni, dove è molto attiva la presenza di migliaia di volontari: alle Delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi per l'attività di ANT e la predisposizione della logistica necessaria all'assistenza sanitaria domiciliare.
 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.