13 dicembre 2019 - Cronaca

Un volantinaggio per liberare il centro storico da auto e furgoni

Previsto per sabato 14 dicembre alle 15.00

"È giunto il momento di dire basta alla vergogna senza fine di un centro città invaso da auto e furgoni, con Alan Fabbri, Naomo Lodi e il loro comandante dei vigili urbani che fanno gli gnorri di fronte alle molteplici richieste giunte dai cittadini per fermare questo scempio e ripristinare regole e controlli ormai sospesi da luglio". Per questo motivo il Comitato Ferraresi Uniti per Liberare il Centro Storico da Auto e Furgoni ha organizzato, per sabato 14 dicembre alle 15.00, un volantinaggio che prenderà il via dall’angolo delle 4S di fianco al Teatro Comunale per poi percorre Corso Martiri della Libertà fino alla Torre dell’orologio, Via Cortevecchia e Piazza Municipale. 

"La condizione quotidiana di congestione e di sosta selvaggia è sotto gli occhi di tutti ed è indecente che questi amministratori continuino a parlare di bellezza e di civiltà ferrarese quando stanno permettendo il soffocamento del cuore di Ferrara, con un assurdo e ingiustificato aumento dello smog e della pericolosità per ciclisti e pedoni", spiegano dal Comitato. 

La richiesta dei Ferraresi Uniti "di partecipare e di manifestare contro questa sciocca e ingiustificata scelta politica" è rivolta "a tutti i cittadini che amano veramente la nostra città". 

E concludono: "Facciamo sentire la nostra voce e auspichiamo che con noi la facciano sentire anche tutti quei movimenti che di recente sono scesi in piazza contro il sovranismo e l’arroganza di chi è oggi al potere o in difesa dell’ambiente e contro il cambiamento climatico". 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.