8 agosto 2019 - Comacchio, Cronaca

Tentato omicidio, fermato un 25enne

A Lido degli Estensi

Alle ore 23:30 cerca del 6 agosto, i Carabinieri del N.O.R.M. di Comacchio, all’esito dei preliminari riscontri investigativi svolti congiuntamente ai colleghi delle Stazioni di Codigoro e Lido degli Estensi, hanno sottoposto a “fermo di indiziato di delitto” un 25enne pregiudicato della provincia di Ferrara, per il reato di “tentato omicidio”.

La vicenda – come spiegano i Carabinieri in una nota stampa - è iniziata verso le precedenti ore 18:00, quando il 25enne ha chiamato il Pronto Intervento 112 riferendo, in evidente stato confusionale poi appurato derivante dall’uso di sostanze stupefacenti, genericamente che nella stanza di albergo dove era ospite aveva trovato un suo amico gravemente ferito, per poi allontanarvisi in preda al panico. Le indagini immediatamente avviate hanno permesso di individuare che il 25enne mostrava una contusione al capo e delle lievi ferite alle mani compatibili con l’utilizzo di un’arma da taglio, che l’albergo si trovava in Lido degli Estensi e che all’interno della camera indicata da vi erano solo alcune tracce di sangue.

Nella stessa serata, in un’altra parte della città di Comacchio, veniva segnalata ai Carabinieri la richiesta di soccorso presso la propria dimora rivolta al 118 da un cittadino milanese, proprio per ferite da taglio, il quale, vista la gravità delle lesioni, è stato direttamente condotto presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Ferrara.

L’attività investigativa svolta su entrambi i casi, che da subito hanno mostrato delle connessioni per tempistica e modalità, ha permesso di appurare che il 25enne e la vittima, a seguito di un litigio avvenuto verosimilmente nella citata camera di albergo e al momento connotabile per futili motivi, ma le cui reali ragioni e dinamica sono tuttora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria e dei Carabinieri di Comacchio, ha sferrato alcuni violenti fendenti con un coltello a serramanico al collo della vittima, causandogli “ferite multiple da arma da taglio in regione latero – cervicale sinistra con ematoma rifornito da lacerazione vasale”.

Il 25enne, sottoposto al provvedimento di fermo per i gravi indizi di colpevolezza emersi a suo carico nonché per il concreto pericolo di fuga, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Ferrara a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.