17 luglio 2018 - Comacchio, Eventi

Un festival per scoprire la "Comacchio segreta"

Sabato 28 luglio

C'è una "Comacchio segreta" tutta da scoprire e da vivere sabato 28 luglio prossimo, dalle ore 17 alle ore 24. Il primo festival di arte, fotografia e cultura, promosso dall'Amministrazione Comunale regalerà un pomeriggio ed una serata di magia a turisti, visitatori, fotografi professionisti ed amatori, ma anche ad artisti e a tutti coloro che si avventureranno tra gli scorci e gli angoli più nascosti di Comacchio, pronti a svelarsi con una luce nuova. Musica dal vivo, proiezioni, animazioni, esposizioni, workshop e contest fotografici e poi ancora letture, installazioni, per occupare spazi urbani sinora poco conosciuti.

 

Sarà una full immersion tra gli scorci e gli angoli più nascosti di Comacchio, per indagare sull'anima recondita del centro storico lagunare, sulla sua identità più intima, esaltandone la storia, le tradizioni ed i costumi. Il percorso di "Comacchio segreta" prenderà il via da Palazzo Bellini, dove si potrà contemplare la mostra fotografica di Daniele Zappi. Non da meno, la sala polivalente "San Pietro" spalancherà le proprie porte alla mostra fotografica curata dal Fotoclub Comacchio. Nell'antica pescheria seicentesca largo all'esposizione e alle video-proiezioni, a cura di Milko Marchetti. Tre sono i workshop didattici incentrati sulla fotografia, il primo alle ore 17 sul tema della "Fotografia subacquea" in compagnia di Simone Modugno, il secondo alle ore 21.30, sempre con partenza da Palazzo Bellini dal tema "Scatta la notte" insieme a Francesco Samaritani, con uscita fotografica notturna ed il terzo, alle ore 18.30, nell'antica pescheria seicentesca, sul tema del festival, a cura di Milko Marchetti.

 

L'atmosfera di "Comacchio segreta" calerà al far della sera con l'accensione dei maxi-schermi davanti al Museo Delta Antico e performance canoro-teatrale di Eleonora Poltronieri ed Antonella Veronesi del Gruppo Archeologico Ferrarese.  Seguirà, alle ore 21, l'Inaugurazione ufficiale del festival.

 

Ricchissimo il programma di iniziative collaterali disseminate in centro storico, tra lo slargo di via San Pietro (con videoproiezioni e racconti storici sul rione, a cura delle guide del Fai, performance teatrali in vernacolo e dell'attrice Angela Felisatti), il Ponte dei Geromiti, in via Buonafede, dove risuoneranno le poesie recitate in dialetto ed alternate alle improvvisazioni teatrali della compagnia  "Al Batal" e dell'associazione "Temperamenti". Seguiranno racconti su personaggi storici di Comacchio e proiezioni. L'androne del Museo Delta Antico ospiterà performances musico-teatrali a cura di Elena Poltronieri e di Antonella Veronesi, nonchè della soprano Miho Kamiya e del chitarrista Franco Saltori, con videoproiezione fotografica "Dalle tenebre alla luce", a cura di Michele Balugani, organizzatore dell'evento.

 

Se l'antica pescheria seicentesca si tramuterà per un pomeriggio ed una notte nel regno della fotografia naturalistica del pluricampione mondiale Milko Marchetti, la Piazzetta Trepponti si presterà quale location naturale di grande effetto per la performance artistica ed il laboratorio didattico a cura di Maurizio Pizzo. Installazioni curate dall'artista brasiliana Andrea Velloso e performance teatrale dell'attrice Mara Mantovani. Riflettori puntati anche sul quartiere del Carmine, dove la seicentesca omonima chiesa presterà la sua facciata esterna per una videoproiezione.

 

Si susseguiranno performance della soprano Miho Kamya e del chitarrista Franco Saltori. Letture su miti e leggende della Comacchio antica, performance del sassofonista Dario Lusa e visita guidata ai vicoli di Comacchio, a cura delle guide del FAI, impreziosiranno il programma. Protagonista d'eccezione anche il Sagrato del Duomo di San Cassiano, con scenografie ispirate alla Comacchio antica. Imperdibile la visita all'antica dimora della famiglia Cavalieri Ducati, dove è nato e ha vissuto Antonio Cavalieri Ducati, fondatore della omonima blasonata casa motociclistica. Racconti a cura delle guide del FAI. Sempre sul sagrato del duomo si alterneranno esibizioni estemporanee artistiche, performances teatrali a cura delle attrici Roberta Marrelli, Eleonora Poltronieri ed Antonella Veronesi.

 

Per l'occasione il Museo Delta Antico osserverà orario di apertura serale con accompagnamento guidato compreso nel biglietto d'entrata (ore 18.30 e ore 21.30 con termine alle ore 23).

Tag: festa

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.