24 gennaio 2018 - Comacchio, Cronaca

Il Ministro Dario Franceschini in visita a Comacchio

Sabato 3 febbraio

Dopo l’inaugurazione del Museo Delta Antico dello scorso 25 marzo, si procede a passo spedito anche sulla riqualificazione urbanistica del complesso di Sant’Agostino. E’ già stato selezionato il vincitore del “Concorso di idee”, che proporrà un progetto per restituire quest’area alla cittadinanza comacchiese e a chiunque venga ad ammirarne le bellezze.

Ad un anno dalla candidatura a Capitale Italiana della Cultura, sabato 3 febbraio 2018 alle ore 10,  nella Sala Polivalente "San Pietro" di Palazzo Bellini, si terrà l’incontro: “#Comacchio: cantieri di cultura per investire in bellezza”, alla presenza del Ministro On. Dario Franceschini. Questa sarà un’occasione per celebrare il grandissimo risultato ottenuto, ma anche per avviare un confronto sulle prospettive che attendono una comunità decisa ad investire sul proprio territorio. Un programma ricco di interventi quello del convegno, nel quale si alterneranno figure di altro profilo tecnico. Aprirà la giornata il Sindaco Marco Fabbri,  seguiranno gli interventi di Stefano Baia Curioni, Presidente della Commissione Capitale Italiana della Cultura, che parlerà dei “Segni diffusi di Cultura: una ricchezza italiana”, Marco Magnifico, Vicepresidente del FAI, che porrà l’attenzione sulle prossime sfide da intraprendere sul territorio comacchiese e sulla “Sostenibilità tra acqua e terra”, Paolo Giulierini, Direttore del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Mauro Felicori, Direttore della Reggia di Caserta. Questi ultimi rifletteranno rispettivamente sul ruolo del “Museo come piazza aperta fra storia e futuro”, ma anche sull’ipotesi di creare un “nuovo linguaggio per la valorizzazione dei beni culturali”. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.

Accadde oggi