20 ottobre 2017 - Comacchio, Cronaca

Potenziata l’attività chirurgica ambulatoriale alla Casa della Salute di Comacchio

Dal mese di ottobre

Alla Casa della Salute di Comacchio, dal 5 ottobre scorso ha preso avvio la seduta di chirurgia oculistica ambulatoriale, dedicata agli interventi di cataratta, in aggiunta alla seduta già presente che si svolge il martedì mattina. Questa iniziativa, che permette il raddoppio degli interventi di cataratta erogati presso la struttura, fa parte del Piano di implementazione dell’attività chirurgica oftalmica nella provincia di Ferrara che vede la collaborazione tra l’Azienda USL di Ferrara e l’equipe del prof. Paolo Perri, direttore della Clinica Oculistica dell’Azienda Ospedaliera - Universitaria Sant’Anna di Ferrara.

 

Inoltre, da Martedì 17 Ottobre ha già preso avvio anche il prolungamento pomeridiano della seduta di Chirurgia generale ambulatoriale, dedicata ad interventi di bassa complessità. Anche questa iniziativa fa parte del Piano di Riorganizzazione di Chirurgia provinciale che vede come protagonista l’Unità Operativa di Chirurgia Provinciale diretta dal Prof. Feo e il Dipartimento di Chirurgia generale dell’Azienda Ospedaliera Sant’Anna diretta dal Prof. Cavallesco. Il prolungamento della seduta consente un aumento dell’attività di chirurgia generale ambulatoriale erogata presso la struttura di circa il 50%.

 

L’implementazione dell’attività chirurgica a Comacchio, contribuisce al progetto aziendale che mira alla riduzione delle liste di attesa per la chirurgia ambulatoriale. Fondamentale per la realizzazione di tale potenziamento è stato sicuramente il contributo degli operatori del Dipartimento Emergenza Urgenza aziendale, diretto dal Dott. Righini, nel garantire la presenza dell’anestesista presente in struttura.

 

Con il potenziamento dell’attività chirurgica a Comacchio, vi è quindi l’opportunità di proporre ulteriori servizi alla struttura sanitaria locale come programmato nel progetto di sviluppo della Casa della salute di Comacchio - previsto in uno specifico piano condiviso in Maggio 2017 con le autorità locali, e che ha già visto l’ingresso della Pediatria di gruppo, del Dipartimento di Sanità Pubblica (Igiene pubblica, Igiene degli Alimenti, Medicina del Lavoro e Servizio di medicina veterinaria) e del Servizio di Medicina Legale.

 

 

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.