16 novembre 2016 - Comacchio, Cronaca

“ComacchioVA. Ciclabile-connessa-condivisa”, presentato il progetto

L'amministrazione punta alla mobilità sostenibile. Le novità per Raibosola

Una mobilità sostenibile per Comacchio, mentre continua la "rigenerazione" per il quartiere Raibosola. È stato presentato questa mattina a Palazzo Bellini, “ComacchioVA. Ciclabile-connessa-condivisa”, il progetto del Comune di Comacchio, co-finanziato dalla Regione Emilia Romagna.

Oltre a sottolineare l’importanza strategica della nuova ciclabile che in sicurezza collega Raibosola con il centro di Comacchio e la Costa, il progetto elaborato dall’Agenzia di comunicazione Image di Ravenna, dalla cooperativa Città della Cultura/Cultura della Città e da Punto3 SRL, prevede un percorso partecipato con laboratori per la realizzazione di arredi, fioriere e installazioni per abbellire i viali di Raibosola e un contest fotografico aperto a tutti, dal titolo “Faccia da Bici”, spiega il Comune in una nota. Per dare impulso al contest, tra l'altro, verranno coinvolti gli Istituti comprensivi di Comacchio e Porto Garibaldi e il Consiglio Comunale dei Ragazzi, che sotto la guida di un esperto regista, Gerardo Lamattina, realizzerà nelle prossime settimane un vero e proprio video promozionale.

“La giornata di oggi è un altro tassello che si inserisce nel lungo percorso avviato su un quartiere, quello di Raibosola appunto, che per molto tempo e per diverse ragioni si era ritrovato a assumere un ruolo periferico all’interno del tessuto urbano di Comacchio – ha spiegato Claudio Fedozzi, Dirigente all’Urbanistica del Comune - Oggi Raibosola è finalmente collegata, con un percorso ciclabile in tutta sicurezza, sia con il Centro che con la Costa e si appresta a divenire sempre più attrattiva grazie a tutti gli altri interventi che sono stati messi a punto e programmati”.

“Quando qualche anno fa abbiamo dato inizio al percorso partecipativo che ha preceduto la riqualificazione di Raibosola, siamo stati messi di fronte a delle aspettative molto alte da parte della cittadinanza – ha spiegato il sindaco Marco Fabbri – Eppure oggi molte di quelle aspettative non sono state disattese. La ciclabile non è che un pezzo del puzzle, perché a Raibosola oggi c’è finalmente una nuova farmacia e sta nascendo una vera e propria Cittadella dello Sport”.

“Tutto questo –ha concluso il primo cittadino – è frutto di un’attenta progettualità che non usa l’alibi della mancanza di risorse. Quello a cui miriamo è, infatti, una Comacchio ciclabile e connessa con tutto il territorio, da Ravenna a Venezia, e soprattutto condivisa con i cittadini”.

Al termine della conferenza stampa , infine, è stato inaugurato in Via Marina, alla presenza dell’ingegnere dell’AMI Oscar Formaggi, un contabici, che inserito nella rete dell’Agenzia per la Mobilità e Impianti della Provincia di Ferrara permetterà di monitorare l’utilizzo della pista ciclabile di collegamento tra il Centro storico, il quartiere Raibosola e la costa.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.