18 febbraio 2016 - Comacchio, Cronaca

Comacchio, nuovo regolamento ZTL: ecco cosa cambia

Entrerà in vigore il prossimo 1 aprile

Si è parlato di ZTL al Tavolo del Turismo convocato questa mattina presso la sede Comunale alla presenza del Sindaco di Comacchio Marco Fabbri, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Parmiani, delle associazioni di categoria e del Comandante della Polizia Municipale Paolo Claps. Proprio quest’ultimo ha spiegato ai presenti quali saranno le fasi e le prerogative del Nuovo Regolamento per la Zona a Traffico Limitato del centro storico di Comacchio, che entrerà in vigore il prossimo 1 aprile, a seguito dell’approvazione ottenuta in Consiglio comunale già lo scorso 19 ottobre.

Le principali novità riguarderanno l’utilizzo dei varchi elettronici con telecamere, ma anche il divieto di sosta prolungata lungo tutto il perimetro a traffico limitato se non muniti di relativo permesso e, comunque, per un periodo limitato. “Le autorizzazioni finora rilasciate – ha precisato, inoltre, il Comandante – prevedono un periodo di validità illimitato, cosa che il diritto amministrativo purtroppo non consente assolutamente. Ecco perché, dall’entrata in vigore della nuova regolamentazione, sarà necessario richiedere una nuovo permesso di accesso al Comando di Polizia Municipale, che verrà rilasciato gratuitamente agli attuali possessori”.

Per poter garantire una comunicazione il più capillare possibile verso i residenti e coloro che possiedono un attività commerciale in centro storico, l’Amministrazione Comunale ha già messo in moto la macchina organizzativa. “A breve invieremo a residenti e commercianti un dépliant informativo corredato da una lettera esplicativa – ha spiegato, infatti, il Sindaco Marco Fabbri – l’idea è quella di fornire una serie di linee guida sul nuovo regolamento in un formato che sia possibile tenere sempre a portata di mano. Ovviamente, oltre a ciò, utilizzeremo tutti gli altri mezzi di comunicazione a nostra disposizione, come il sito web istituzionale e le pagine social. Inoltre, il primo mese di entrata in vigore della ZTL prevede una fase di pre-esercizio nella quale gli agenti della Polizia Municipale presidieranno i varchi e informeranno anche sul campo gli utenti della strada”.

Dopo aver affrontato il tema centro storico, i partecipanti all’incontro hanno spostato l’attenzione anche sulle zone a traffico limitato dei Lidi comacchiesi. Si è partiti dal Lido degli Estensi, oggetto negli scorsi mesi di una sorta di sperimentazione che ha previsto la sospensione della ZTL nei mesi invernali. Le proposte avanzate riguardano la possibilità di definire un orario in Viale Carducci che vada dalle 15 alle 2 del mattino nel periodo estivo, cioè dal primo giugno al 15 settembre, e dalle 15 alle 20 nel periodo che va da settembre a maggio. Al di fuori delle cosiddette “porte”, in Viale Leopardi, sempre dal primo giugno, l’orario ipotizzato è dalle 20 alle 2 del mattino.

Per quanto riguarda, invece, gli altri lidi di Scacchi, Pomposa e Nazioni dal tavolo emerge l’esigenza di provare ad uniformare un avvio della ZTL il più uniforme possibile, partendo tutti il primo giugno e terminando il 15 settembre e prevedendo una fascia oraria che vada dalle 20 alle 24.

“Ovviamente – spiega il Sindaco Fabbri – l’Amministrazione Comunale è aperta a tutte le soluzioni che possano favorire le attività sui Lidi. Ecco perché mi aspetto che tutte le proposte avanzate questa mattina vengano ridiscusse dalle associazioni di categoria con i propri associati in modo che già prima di Pasqua (quando verrà convocato un nuovo tavolo del turismo sul tema, ndr) si possa arrivare ad una definizione condivisa e risolutiva”.

 

Tag: ztl

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.