23 giugno 2015 - Comacchio, Agenda, Cronaca

La Goletta Verde di Legambiente fa tappa a Porto Garibaldi

Iniziative dal 27 al 29 giugno

L’Emilia Romagna sarà la terza regione italiana toccata dal tour 2015 della Goletta Verde, la campagna itinerante di Legambiente, che anche quest’estate realizza il monitoraggio dello stato di salute del mare e dei litorali italiani. Per il 30simo anno consecutivo, la storica imbarcazione ambientalista, solcherà le acque della penisola per combattere i “pirati del mare”, e si fermerà nella nostra regione dal 27 al 30 giugno.

Goletta Verde arriverà a Porto Garibaldi sabato 27 giugno e partirà alla volta di Cesenatico nel primo pomeriggio di lunedì 29, dove rimarrà ormeggiata fino a martedì 30 giugno. Molte le iniziative previste per la doppia tappa nella nostra regione.

 

Si parte sabato 27 giugno alle ore 17:00 presso i locali della Domar di Porto Garibaldi, con il convegno “Ri-Costruire bellezza: Il futuro del Delta alla luce della nuova programmazione dei fondi strutturali europei”. Interverranno rappresentati della Regione Emilia Romagna, Parco del Delta del Po, Comune di Comacchio ed altri attori del territorio.

 

Domenica 28 giugno vedrà invece una biciclettata attraverso le Valli del Delta del Po, alla ricerca dei fenicotteri e in serata un aperitivo a Bordo di Goletta Verde, con la possibilità di visitare la storica imbarcazione.

 

Lunedì 29 giugno, sempre a Porto Garibaldi, a Bordo di Goletta saranno presentati i dati delle analisi effettuate nei giorni precedenti dai tecnici di Legambiente lungo la costa emiliano romagnola.

 

Nel primo pomeriggio del 29 giugno Goletta Verde salperà alla volta di Cesenatico, dove sarà accolta da un corteo di imbarcazioni che la scorterà fino all’attracco al Porto Canale.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.