16 agosto 2018 - Cento, Cronaca

Cento, al via i lavori per il nuovo sistema di sosta a pagamento

Entrerà in vigore da settembre

Sono iniziati in questi giorni i lavori delle opere funzionali all’attivazione del nuovo servizio di sosta a pagamento in città. A spiegarlo è il Comune di Cento sul suo sito internet www.comune.cento.fe.it.
Diversi gli interventi programmati: la posa di due polifore elettriche a base dei parcometri al parcheggio Bonzagni, una in corso Guercino civico 49/51 e una al parcheggio dell’Ospedale Santissima Annunziata; la realizzazione di plinti e l’inghisaggio della piastra di base dei nuovi parcometri in via Ugo Bassi angolo Matteotti, in via Ugo Bassi civico 48, in via Baruffaldi civico 7, in via Cremonini civico 48, in corso Guercino civico 16 angolo via Accarisio.

«Il nuovo servizio entrerà in vigore da settembre – spiegano il sindaco Fabrizio Toselli e il vicesindaco Simone Maccaferri –. Siamo soddisfatti dell’approccio innovativo che viene dall’introduzione delle tecnologie più avanzate disponibili sul mercato, così da ottenere una gestione quanto più efficiente. Questo piano peraltro intende sostenere la salvaguardia delle attività commerciali e terziarie, favorendo un migliore accesso agli esercizi e una più efficace rotazione dei parcheggi. Tanto che l’azione è stata condivisa con le associazioni di categoria, Ascom, Confesercenti, Cna e Confartigianato».

Bo.Fi.Park Managementi, che si è aggiudicato l’appalto, ha proposto un progetto integrato di gestione e monitoraggio delle aree di sosta mediante tecnologie innovative, comprensivo di attività di accertamento, rendicontazione, manutenzione, guida per gli utenti finali.

Il progetto Smart Cities si fonda su una rete di nodi sensori intelligenti. Le informazioni che ne derivano possono ridurre ingorghi e inquinamento e, grazie alle app, fornire agli automobilisti informazioni tempestive in modo da poter individuare un parcheggio libero ed inserirsi rapidamente, risparmiando tempo e carburante. Sarà inoltre possibile pagare la sosta e il suo prolungamento da qualsiasi parcometro o dal cellulare senza essere costretti a tornare nel luogo dove si è posteggiata l’auto. Poiché in tempo reale il gestore ha l’informazione circa il corretto pagamento della sosta, non vi è necessità di esporre lo scontrino sul cruscotto. I parcometri Ticker Touch sono gli unici touch in Italia omologati dal Ministero dei Trasporti ad erogare il resto: a basso consumo energetico e con interfaccia multilingue, consentono diversi tipi di pagamento, moneta metallica, banconote, POS, bancomat e carte di credito.

Il progetto contempla, oltre ai cartelli segnaletici, due pannelli primari dalle molteplici funzioni: accoglienza dei visitatori, visualizzazione delle aree di sosta e relativa disponibilità, informazioni generali su viabilità, eventi e traffico.

È prevista l’intensificazione dei controlli dell’area a servizio dell’Ospedale, in modo da disincentivare il fenomeno dell’abusivismo: il sistema parcometro più sensore permette peraltro di effettuare i pagamenti in totale autonomia, anche non direttamente in loco, eliminando di fatto la figura del posteggiatore abusivo e il riutilizzo dei tagliandi di sosta.

La tariffa sarà di un euro all’ora, con franchigia di 30 minuti: la prima mezzora di sosta sarà gratuita, determinando una diminuzione e rispondendo all’esigenza di una più efficace rotazione dei parcheggi. Mentre sarà ridotta a 80 centesimi senza franchigia per il solo parcheggio dell’Ospedale. Si prevede il rilascio di abbonamenti con validità limitata al parcheggio di piazzale Bonzagni e a quello di via Vittorio Veneto, attualmente sotto utilizzati, per un costo fino a 40 euro al  mese per l’intera giornata.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.