18 maggio 2018 - Cento, Cronaca

Atti persecutori verso l’ex compagna, 33enne finisce ai domiciliari

Ha violato la misura del divieto di avvicinamento

Nel corso della mattinata di ieri a Poggio Renatico, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri hanno tratto in arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Bologna per il reato di “atti persecutori”, un 33enne nato in Albania, domiciliato in Poggio Renatico, pregiudicato; il provvedimento restrittivo trae origine dalle plurime violazioni, poste in essere dal predetto, della misura del divieto di avvicinamento ad una donna coetanea moldava, sua ex compagna, attualmente domiciliata presso una struttura protetta.

Sempre nella giornata di ieri, a Cento, i militari della Stazione Carabinieri di Renazzo a conclusione di mirati accertamenti hanno deferito alla competente Procura ferrarese per il reato di “omessa custodia di armi” un signore italiano classe 1936 poiché gli operanti, nel corso di un sopralluogo conseguente ad una denuncia di furto, accertavano la negligente custodia da parte dell’uomo delle armi asportate.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.