10 novembre 2016 - Cento, Cronaca

Rompe a calci la vetrina di un bar, arrestato 38enne

A Cento

Nella giornata di ieri in Cento, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile del Comando Compagnia Carabinieri unitamente a personale del locale Corpo della Polizia Municipale, hanno tratto in arresto per minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale un cittadino albanese classe 1978. L’uomo nel pomeriggio, evidentemente ubriaco, entrava all’interno del bar “Cento One” di Corso Guercino n.78 e, dopo aver infranto con un calcio la vetrina dell’esercizio, minacciava di colpire il titolare e gli avventori, venendo bloccato immediatamente dagli Agenti Municipali accorsi. Durante le fasi della identificazione, l’uomo sfuggiva al controllo degli operanti dileguandosi per le vie circostanti ma veniva successivamente raggiunto presso il proprio domicilio dai Vigili stessi e dai Carabinieri. Quindi tentava nuovamente di sottrarsi al controllo ed al successivo accompagnamento in caserma, spintonando e strattonando i Carabinieri e tutti gli operanti che venivano minacciati di morte. Giunti in Caserma, il medesimo reiterava le proprie intemperanze asserendo inoltre di essere in possesso di una pistola. Riportato alla calma, e perquisito sia personalmente che presso il domicilio senza rinvenire alcuna arma, veniva tratto in arresto.

 

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.