11 marzo 2015 - Cento, Cronaca

Mobilità UE, come fare un'esperienza all'estero

Incontro nell'aula magna dell'Isit "Bassi Burgatti" di Cento

Si tiene domani, giovedì 12 marzo, dalle 11.15 alle 13 nell'Aula Magna dell'ISIT Bassi-Burgatti di Cento, il quarto appuntamento, per il ciclo di conferenze riservato agli studenti dell'Istituto, organizzato dalle professoresse Poppi e De Laurentiis dell'ISIT Bassi-Burgatti in collaborazione con il Centro di Documentazione e Studi sulle Comunità europee dell’Università di Ferrara.

La conferenza dal titolo "(Ex)change your life! Come fare un’esperienza all’estero con i progetti di mobilita’ dell’Unione Europea”, sarà introdotta da Sophia Salmaso, Responsabile del Centro di Documentazione Europea di Unife e vedrà protagonista Rita Vita Finzi, Responsabile dell'Agenzia locale Eurodesk per la Mobilità Educativa Transnazionale dei Giovani del Comune di Ferrara, che anticipano l’argomento dell’incontro. "All’interno del programma Erasmus+ esistono, oltre al più conosciuto Erasmus per gli studenti universitari, molte altre azioni di mobilità internazionale, come ad esempio gli Scambi Culturali e il Servizio Volontario Europeo (SVE), che consente di rendersi utili agli altri e contemporaneamente di viaggiare, conoscere altre culture e vivere momenti indimenticabili grazie al contributo della Commissione Europea. Il Servizio Volontario Europeo è un’esperienza di volontariato internazionale di lungo periodo in un altro Paese dell’Unione europea e consente ai giovani dai 17 ai 30 anni di vivere fino a 12 mesi all’estero prestando la propria opera in un’organizzazione no-profit. L'obiettivo del programma, che è interamente finanziato dalla Commissione Europea, è quello di migliorare le competenze dei giovani. Lo SVE ha rappresentato per molti ragazzi un'opportunità di crescita e di arricchimento personale insostituibile, ed è per questo che è necessario farlo conoscere a quanti più giovani possibile".

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.