23 settembre 2014 - Cento, Cronaca

Rubano tre quintali di rame in un'azienda in liquidazione

A Poggio Renatico

Alla Stazione Carabinieri di Poggio Renatico è stato denunciato il furto di barre di rame dall’interno di una cabina elettrica,  per complessivi 3 quintali, in una azienda in liquidazione sita in Via Uccellino. Intervenuti i Carabinieri per i rilievi.

 

Gli altri interventi dell'Arma nel Centese: i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno denunciato a piede libero, per  rifiuto di sottoporsi ad accertamento etilometrico, un 45enne marocchino, censurato, operaio residente in Sant’Agostino. L'uomo, in Via Ferraresi, alla guida della propria autovettura ometteva di fermarsi all’alt imposto dai militari e, fermato subito dopo dai Carabinieri in Via Toti, veniva accompagnato in caserma, in evidente stato di alterazione, per gli accertamenti di rito. Il soggetto rifiutava di sottoporsi all’esame alcolimetrico dopo la positività rilevata mediante apparato precursore. Patente immediatamente ritirata ed autoveicolo posto sotto sequestro.

Alla Stazione Carabinieri di Cento è stato denunciato il furto in abitazione, dopo l' effrazione di una finestra, in Via Breviglieri, di monili in oro; danno complessivo € 1000 circa.

 

Alla Stazione Carabinieri di Cento è stato denunciato il furto in un bar, previo effrazione di una porta, sito in Via Bonzagni, delle monete contenute all’interno dei videopoker, circa 2000 euro dalla cassa ed alcune ricariche telefoniche. Danno complessivo in corso quantificazione.

Scrivi un commento

Abbiamo bisogno del tuo parere. Nel commento verrà mostrato solo il tuo nome, mentre la tua mail non verrà divulgata. Puoi manifestare liberamente la tua opinione all'interno di questo forum. Il contenuto dei commenti esprime il pensiero dell'autore che se ne assume le relative responsabilità non necessariamente rappresenta la linea editoriale del quotidiano online, che rimane autonoma e indipendente. I commenti andranno on line successivamente. L’Editore si riserva di cambiare, modificare o bloccare i commenti. E’ necessario attenersi alla Policy di utilizzo del sito, alle Policy di Disqus infine l’inserimento di commenti è da ritenersi anche quale consenso al trattamento dei dati personali del singolo utente con le modalità riportate nell'informativa.